IMG_2105-200x300Tra Empoli e Montecatini, lungo la vecchia strada, in Via del Fossetto a Cintolese, spiccano le luci di un antico fienile del ’400, completamente ristrutturato e trasformato non in un qualsiasi ristorante, bensì in una griglieria e stornelleria di campagna. Infatti il locale è più unico che raro nella zona, la sua originalità viene dal fatto che ricrea un’epoca dove sedersi a tavola era una festa, con lo stornellatore, con del buon vino e il fuoco della grande griglia, che solo a vederla scalda il cuore.
Proprio la grande griglia è la protagonista della sala, progettata per cucinare quella che viene chiamata l’arrosto dell’aia; quaglie, galletti, conigli, rosticciane, salsicce grigliate alla brace con legni pregiati come vuole la tradizione e accompagnati da formaggi delle colline pisane, prosciutti al pepe e aglione.
Il pane è cotto a legna e non si possono tralasciare i primi piatti conditi con gli intingoli, ovvero sughi di fegatini e carni cotti all vecchia maniera contadina. E per finire la serata non può certo mancare il  vinsanto con i cantuccini! 

Insomma da Que Bischeri si respira davvero un clima d’altri tempi, fatta diimg_0999 semplicità, pietanze genuine e calore umano, perchè anche se qui le grigliate di carne la fanno da padrona, non si trascurano coloro che di carne non sono poi grandi amanti, e proprio come ai vecchi tempi, con un bicchiere vino si mette tutti d’accordo.